Ina, nuove trivellazioni nell’Adriatico settentrionale

0
Ina, nuove trivellazioni nell’Adriatico settentrionale

La compagnia petrolifera nazionale Ina non rinuncia alle ricerche di nuovi giacimenti di idrocarburi nell’Alto Adriatico. Come ha dichiarato il direttore del settore per le ricerche e la produzione di petrolio e di gas, Nikola Mišetić, l’Ina avvierà a settembre un nuovo ciclo di trivellazioni nell’Adriatico settentrionale. La compagnia petrolifera nazionale intende investire due miliardi di kune per la realizzazione di nuovi giacimenti e di piattaforme.

Per quanto concerne la piattaforma Ivana D., affondata tempo addietro a causa di un’ondata di maltempo, Nikola Mišetić ha assicurato che i controlli nella zona in cui si è inabissata sono accurati: finora non sono state notate fuoriuscite di metano e nemmeno qualche forma di impatto negativo sull’ambiente. I ricercatori dell’Istituto Ruđer Bošković hanno proposto che la piattaforma venga lasciata in fondo al mare, come una sorta di roccia artificiale che potrà avere un impatto positivo sulla biodiversità nell’area.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display