In Istria ogni secondo immobile venduto a stranieri

Una veduta aerea di Umago

Nell’anno della pandemia e dei terremoti, in Croazia sono stati acquistati 32mila immobili, solo 3mila in meno rispetto al 2019. La maggior parte delle compravendite immobiliari si è avuta a Zagabria, dove sono state venduti 12 mila appartamenti o case. Circa 10mila invece gli acquisti nelle regioni adriatiche. In questo senso, va ribadito che in Istria oltre la metà degli immobili venduti è finito in mano straniera. In questo senso quattro acquirenti su nove sono cittadini d’oltreconfine, a dimostrazione del grande fascino della penisola. Nell’analisi della Stabilità finanziaria nel Paese della Banca centrale croata si legge che la maggior parte dei nuovi proprietari stranieri arriva da Germania, Austria e Slovenia. Anche il Quarnero attira gli acquirenti stranieri, che sono entrati in possesso delle chiavi di quattro immobili su dieci venduti, mentre nella Regione di Zara sono stati tre su dieci.

Facebook Commenti