Il Regno Unito approva l’uso del vaccino Pfizer. L’Ue frena

Foto: Zeljko Lukunic/PIXSELL

Il Regno Unito ha approvato l’uso del vaccino anti-coronavirus della Pfizer-BioNTech. Lo riferiscono i media britannici. L’ok è arrivato dall’agenzia britannica Mhra, secondo il quale il vaccino, efficace al 95 per cento, sarà distribuito dalla prossima settimana. Entro pochi giorni, quindi, saranno vaccinate le persone considerate maggiormente a rischio e che quindi hanno la priorità.
Londra ha già ordinato 40 milioni di dosi, sufficienti per vaccinare 20 milioni di persone, dato che sono necessarie due iniezioni ciascuna. ”L’aiuto sta arrivando. Il sistema sanitario nazionale è pronto per iniziare le vaccinazioni all’inizio della prossima settimana”, ha scritto su Twitter il ministro alla Salute britannico, Matt Hancock.
A poche ore dal via libera giunto stamane dall’Mhra, l’autorità farmaceutica britannica, l’Agenzia europea per i medicinali (Ema), ha pubblicato una nota nella quale sottolinea come la procedura di approvazione europea sia “più efficace” e “basata su più dati” di quella d’oltre Manica.

Facebook Commenti