Il dito medio di Kolinda a Škoro

Il "messaggio di Kolinda Grabar Kitarović a Miroslav Škoro. Foto: Jutarnji list

L’inequivocabile gesto del dito medio si erge a protagonista della antivigilia della campagna elettorale in vista del voto del 5 luglio. A scatenare la bufera è stata una dichiarazione di Miroslav Škoro, cantante ed ex candidato presidenziale, che ora cerca la scalata al Parlamento di Zagabria con il suo Movimento patriottico (Domovinski pokret): “Nel caso in cui una donna dovesse rimanere incinta dopo aver subito uno stupro, prima di abortire dovrebbe consultarsi con i propri familiari”. Queste parole di stampo sessista hanno mandato su tutte le furie innanzitutto la vicesindaco di Osijek (città natale di Škoro), Žana Gamoš, che sui social ha pubblicato una foto in cui mostra il dito medio al leader del Movimento patriottico, invitando anche le altre donne a seguire il suo esempio. Detto, fatto.
Anche l’ex Presidente della Repubblica, Kolinda Grabar-Kitarović, ha inviato al quotidiano Jutarnji list una foto in cui mette bene in vista il dito medio. L’ex Capo dello Stato ha voluto anche mandare un messaggio al suo ex sfidante alle Presidenziali dello scorso dicembre: “Mi associo a tutte le donne che con questo gesto maleducato vogliono dire chiaramente basta a tutti coloro che hanno come obiettivo farci scivolare nel passato. Se ne sono andati  i tempi in cui la donna doveva sedere in un angolo e attendere cosa avrebbe detto il maschio”.

Facebook Commenti