Il 54% degli istriani ha completato il ciclo vaccinale

Foto Roni Brmalj

Addirittura il 95 per cento dei ricoverati all’ospedale di Pola sono pazienti non vaccinati, e ciò dovrebbe far indurre gli scettici e gli indecisi a sottoporsi quanto prima alla necessaria profilassi, unica via d’uscita dalla crisi epidemico-sanitaria destinata ad aggravarsi con l’avvento della stagione fredda. Finora, il 57 per cento della popolazione istriana si è fatta iniettare la prima dose di vaccino, mentre il 54 per cento ha completato il ciclo vaccinale. Ed è una statistica, questa, che colloca l’Istria ben al di sopra della media nazionale, ferma a poco più del 44%.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.