Guardian: «La Polizia croata maltratta i migranti». Zagabria: «Fake news»

La Polizia con un gruppo di migranti arrestati

Il Ministero degli Affari interni della Repubblica di Croazia (MUP) ha respinto con sdegno le accuse relative a presunti maltrattamenti (bastonate, rapine e un caso di molestie sessuali) ai quali la Polizia croata avrebbe sottoposto i migranti clandestini provenienti dalla Bosnia ed Erzegovina. A denunciare il presunto comportamento scorretto degli agenti croati è stato in questi giorni il quotidiano londinese The Guardian, richiamandosi alle affermazioni del Consiglio danese per i rifugiati (DRC). Dal dicastero guidato dal vicepremier Davor Božinović è stato fatto presente che “la testata in questione e il giornalista autore del testo in oggetto hanno scritto della Polizia di frontiera croata anche in passato, imputandole di aver sottoposto ad atti disumani persone che avevano oltrepassato illegalmente il confine di Stato, senza fornire prove o informazioni basilari in grado di attestare i fatti”.

Facebook Commenti