Governo. Plenković sale al Pantovčak

Il premier e i ministri nel corso della penultima sessione di questa formazione di governo. Foto Patrik Macek/PIXSELL

“Quella di oggi è la nostra penultima sessione. L’ultima si svolgerà martedì prossimo per le ultime decisioni di questo governo. Oggi mi recherò dal Presidente della Repubblica, Zoran Milanović, e gli porterò le 76 firme che ci dovrebbero permettere di ottenere l’incarico per  formare il nuovo esecutivo. Verso la metà della prossima settimana si svolgerà anche la sessione costitutiva del Parlamento”. Lo ha dichiarato il premier Andrej Plenković, nel corso della sessione di governo di questa mattina, giovedì 16 luglio.
La Commissione elettorale di Stato (DIP), infatti, pubblicherà oggi i risultati ufficiali delle elezioni parlamentari del 5 luglio scorso. Nel corso della mattinata il presidente della DIP, Đuro Sessa, e i suoi collaboratori si recheranno al Pantovčak per presentare la loro relazione al Capo dello Stato. Successivamente, attorno a mezzogiorno, nell’Ufficio del Presidente è atteso l’arrivo del primo ministro in carica.
Plenković, si ricorda, è riuscito a raccogliere le 76 firme necessarie per farsi affidare l’incarico di mandatario per la formazione del nuovo governo già il giorno successivo alle elezioni. A sostenerlo, oltre ai 66 deputati dell’HDZ, saranno gli otto parlamentari delle minoranze nazionali, incluso il deputato della Comunità Nazionale Italiana, Furio Radin, i Riformisti e i Popolari dell’HNS. Alla seduta costitutiva della decima legislatura del Sabor, che probabilmente sarà convocata il 22 luglio, ai loro voti, quasi certamente, si ne aggiungeranno quelli di altri schieramenti politici (i Contadini dell’HSS lo hanno già annunciato), che però al momento non aderiranno alla coalizione di maggioranza. Intanto, i partner di maggioranza sono stati convocati ieri, mercoledì 15 luglio, da Plenković al ristorante zagabrese Baltazar. Al termine del vertice il leader dell’HDZ non ha voluto sbilanciarsi sul numero dei ministeri né anticipare il nome dei loro titolari. Si è limitato a confermare che nell’esecutivo saranno inclusi anche volti nuovi.

Facebook Commenti