Governo. Anche il ministro della Difesa finisce nei guai

Damir Krstičević avrebbe dimezzato il valore della sua casa in Dalmazia nella dichiarazione patrimoniale

Il ministro della Difesa, Damir Krstičević. Sanjin Strukic/PIXSELL

Dopo l’addio di Milan Kujundžić dal Ministero della Sanità, un altro ministro è finito nella bufera. Questa volta si tratta del responsabile del dicastero della Difesa, il quale avrebbe inserito dati non veritieri nella dichiarazione patrimoniale, errore che è già costato il posto a diversi suoi ex colleghi di governo. Damir Krstičević, infatti, ha praticamente dimezzato il valore della sua casa a Zaborići, vicino a Sebenico, nella dichiarazione patrimoniale, com’è stato scoperto dal sito index.hr. Il 19 gennaio 2016, quando il ministro della Difesa ha compilato il documento, ha scritto che il valore della sua in Dalmazia era di 638.400 kune (85mila euro circa), anche se il 23 luglio del 2004 aveva acquistato assieme alla moglie lo stesso immobile per il prezzo di circa 160mila euro. Krstičević, inoltre, ha aggiunto che la sua casa vacanza ha un’area di 120 metri quadrati, però il sito index.hr ha esaminato i libri catastali dai quali si evince che la moglie Sanja Krstičević è proprietaria di 302 metri quadrati di casa con annesso giardino, ossia 182 metri quadrati in più rispetto a quanto indicato dal ministro nella dichiarazione patrimoniale.
“Non mi sembra nulla di così drammatico”, ha commentato oggi, giovedì 30 gennaio, il premier Andrej Plenković.

Facebook Commenti