Gorski kotar. Bombe a mano ed esplosivo nel cassonetto dei rifiuti

Foto: Hrvoje Jelavic/PIXSELL

Nei giorni scorsi la Polizia ha rinvenuto in tre occasioni ordigni esplosivi. Nell’area del Gorski kotar, in un cassonetto per i rifiuti, sono state rinvenute sette bombe a mano e due chilogrammi di esplosivo. Una bomba antinave della Seconda guerra mondiale, è stata rinvenuta in mare, nell’area di Fiume, mentre al largo dell’isola di Veglia è stata ritrovata una pistola. Gli ordigni sono stati presi in consegna dagli artificieri della Questura regionale. Inoltre, due persone di Crikvenica e Veglia hanno consegnato volontariamente un fucile ad aria compressa, una pistola con il caricatore e 48 proiettili. La Polizia ringrazia le persone che hanno consegnato le armi e invita la cittadinanza ad avvisare immediatamente le forze dell’ordine al numero di telefono 192, qualora ritrovassero qualsiasi tipo di ordigno esplosivo, armi oppure proiettili. I cittadini sono invitati a non abbandonare gli ordigni esplosivi in natura (boschi, fiumi o mare), come pure nelle discariche di rifiuti per non mettere in pericolo l’altrui sicurezza. La Polizia ricorda che, nell’ambito dell’azione “Meno armi, meno tragedie”, è possibile consegnare volontariamente le armi, i proiettili e altri ordigni esplosivi, senza ricorrere ad alcun tipo di sanzione. Informazioni più dettagliate su questa iniziativa si possono avere al numero di telefono gratuito 0800 88 92

Facebook Commenti