Giudici arrestati. Milanović: «Un sistema corrotto»

Zoran Milanović assieme al sindaco di Veglia (Krk) Dario Vasilić e il presidente della Regione litoraneo-montana, Zlatko Komadina

“Tre giudici dello stesso Tribunale finiti in manette? Mi pare di essere davanti a un lupus, ossia a grave situazione immunitaria”. Il Presidente della Repubblica, Zoran Milanović, ha commentato come sempre in modo pittoresco le manette scattate sui polsi dei giudici del Tribunale di Osijek, accusati di corruzione dall’ex consigliere della Dinamo Zagabria, Zdravko Mamić, che è stato condannato proprio dalla Corte slavone a sei anni e mezzo per appropriazione indebita di denaro dalle casse della società di calcio. “Vedere tre giudici in manette dimostra che si trattava di una rete criminale molto ben organizzata, che è andata avanti finché non è esploso il caso”, ha aggiunto il Capo dello Stato oggi, mercoledì 9 giugno, in visita sull’isola di Veglia (Krk), dove partecipa all’inaugurazione della decima Conferenza sull’energia dell’isola quarnerina, organizzata dalla Facoltà di Economia di Fiume, dall’Agenzia regionale per l’energia del Quarnero e dall’Associazione ambientalista Eko Kvarner. Milanović ha poi concluso con una bordata: “Questa è la giustizia targata Hdz…”.

 

Facebook Commenti