Giudici arrestati. Il primo passo verso l’estradizione di Zdravko Mamić?

Zdravko Mamić. Foto: Denis Kapetanovic /PIXSELL

Secondo fonti ben informate, gli arresti di tre giudici a Osijek potrebbero rappresentare soltanto il primo passo verso l’accerchiamento dei fratelli Mamić che sono latitanti a Međugorje, dopo le condanne per appropriazione indebita di denaro dalle casse della Dinamo Zagabria, grazie al doppio passaporto croato e bosniaco. Una possibilità ventilata anche dall’avvocato del giudice Darko Krušlin, Ljubo Pavasović Visković. Quest’ultimo ha spiegato che l’Anticorruzione (Uskok) “vuole in effetti riportare Mamić in Croazia, poiché anche l’ex manager della Dinamo dovrebbe essere coinvolto dal procedimento penale avviato contro i tre giudici del Tribunale di Osijek”. A detta di Ljubo Pavasović Visković, Mamić “ha avanzato pesanti accuse di corruzione contro i giudici. L’Uskok e l’Avvocatura di Stato sicuramente non hanno voluto farsi sfuggire l’occasione per andare fino in fondo e, quindi, faranno il possibile per  veder estradato Zdravko Mamić”. L’avvocato vuole capire anche come si comporteranno le autorità bosniache, ma è convinto che “difficilmente potranno ora respingere la richiesta di estradizione”.

Facebook Commenti