Gabrovec (Ssk): «Dare priorità a vaccinazione transfrontalieri»

il consigliere regionale della Slovenska skupnost, Igor Gabrovec

“Il governo sloveno ha recentemente introdotto l’obbligo di tampone con cadenza settimanale per tutti i lavoratori e studenti che quotidianamente oltrepassano la frontiera italo-slovena e che fino alla scorsa settimana erano esonerati da ogni obbligo di monitoraggio sanitario”. Lo scrive, in una nota, il consigliere regionale della Slovenska
skupnost, Igor Gabrovec. “Da qualche giorno – osserva Gabrovec – i tamponi rapidi vengono eseguiti gratuitamente per gli aventi diritto presso apposite strutture sanitarie allestite dalle autorità slovene ai principali valichi confinari. Se consideriamo che si stima il numero dei migranti giornalieri nell’ordine di circa diecimila persone è fin troppo chiaro come l’onere finanziario ed organizzativo sia tutt’altro che trascurabile. Sarebbe forse più utile e razionale riconoscere anche a questa categoria di lavoratori-studenti ed in accordo tra le rispettive autorità slovene e italiane quanto prima una linea preferenziale di vaccinazione, risparmiando così in termini finanziari ed organizzativi, creando al contempo una sorta di cuscinetto sanitario immunizzato in quella che rappresenta oggi la componente sociale più permeabile dell’area confinaria italo-slovena”, conclude il consigliere regionale.

Facebook Commenti