Fiume. Dopo due mesi tasso di positività sotto al 10%

Un'infermiera all'ospedale di Fiume. Foto Roni Brmalj

Esattamente dopo due mesi il tasso di positività nella Regione litoraneo-montana è sceso sotto al 10%. Una notizia confortante dopo un periodo in cui il Quarnero e il Gorski kotar risultavano le zone croate più colpite dalla pandemia di Covid.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 120 nuovi contagi, a fronte di 1261 tamponi effettuati. In questo modo il tasso di positività è sceso al 9,5% (ieri era del 17,8%). Era dal 2 marzo che non succedeva.
Ma dal Centro clinico ospedaliero di Fiume giunge notizia del decesso di ben 8 persone per complicazioni dovute al Covid. Le ospedalizzazioni sono stabili (173; +1 su ieri), mentre nelle ultime 24 ore sono stati staccati dal respiratore 6 pazienti e oggi nell’unità di terapia intensiva si trovano 7 persone. Nel centro secondario della Thalassotherapia di Abbazia si trovano 27 pazienti, ossia 2 in più rispetto a sabato.

Facebook Commenti