Fiume. «Nessun ricovero anticostituzionale»

Nella Regione litoraneo-montana 68 contagiati dall'inizio epidemia, di cui 20 sono guariti. Nelle ultime 24 ore nessun nuovo contagio

Il direttore dell'Istituto regionale per la salute pubblica Vladimir Mićović. Foto Goran Kovacic/PIXSELL

“Nella Regione abbiamo registrato finora 68 persone che hanno contratto il coronavirus, di cui 20 sono guarite. Quindi, attualmente nella Regione litoraneo-montana ci sono 48 positivi”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione, Zlatko Komadina, aggiungendo che il weekend pasquale è stato ottimo dal punto di vista epidemiologico: “Sabato abbiamo registrato 3 nuovi casi, domenica 2 e ieri, lunedì 13 aprile, nemmeno uno”.
“Se la situazione dovesse proseguire per i prossimi due settimane, potremmo cominciare a pensare di allentare alcune misure restrittive”, ha sottolineato il direttore dell’Istituto per la salute pubblica regionale Vladimir Mićović, il quale si è poi soffermato su un aspetto legale dell’emergenza coronavius. “Nessuno è ricoverato in modo anticostituzionale. Stiamo parlando delle persone asintomatiche che si trovano alla Thalasshoterapia di Crikevenica”. Ad esempio l’ex pugile Šivolija si è lamentato in alcune interviste di dover rimanere nella struttura nonostante non abbia nessun sintomo dall’inizio del contagio e del fatto che nelle altre Regioni gli asintomatici rimangono a casa in autoisolamento. “Per il sottoscritto è meglio che rimangano a Crikvenica – ha spiegato Mićović –, poiché sono sotto controllo epidemiologico e inoltre usufruiscono del miglior trattamento possibile: nessuno li trattiene con la forza e se qualcuno vorrà potrà tornare a casa apponendo la propria firma su un documento apposito”.
Violazioni a go go
Il questore Tomislav Dizdar, ha fatto sapere che nel corso del qeekend pasquale ben 890 persone hanno cercato di lasciare il proprio comune di residenza, mentre altre 11 hanno violato l’obbligo di autoisolamento. Ma fa scalpore il fatto che nonostante i divieti la polizia ha dovuto chiudere una rivendita di vino e un centro fitness. Inoltre, nell’ambito di una stazione di servizio gli agenti hanno scoperto un assembramento con 12 persone intente a bere bevande alcoliche.

Facebook Commenti