Fiume. L’inverno può arrivare tranquillamente: neve e ghiaccio non fermeranno la città

Uno spazzaneve in azione. Foto: Željko Jerneić

Oggi è entrata in vigore la regolamentazione invernale della viabilità su tutte le strade in Croazia, che prevede l’obbligo di montare gli pneumatici invernali oppure di disporre delle catene da neve a bordo. L’ordinanza resterà in vigore fino al 15 marzo dell’anno prossimo.
Il piano d’emergenza per la stagione 2019/2020 è stato approvato ieri dal Comando del Servizio invernale, che comprende le aziende che si occupano della manutenzione delle strade cittadine in condizioni invernali, le municipalizzate, le Guardie comunali, la Polizia e il Centro operativo.
Le raccomandazioni
Elio Biasiol, responsabile del Comando del Servizio invernale, ha spiegato che il piano d’emergenza è più o meno lo stesso di quello degli anni precedenti, con alcune insignificanti modifiche per tutti i servizi, ma molto importanti per quelli che non si atterrano alle norme fondamentali di sicurezza in caso di neve o ghiaccio. “I cittadini sono chiamati a rispettare le norme di sicurezza per quanto riguarda l’equipaggiamento dei veicoli e il parcheggio in zone autorizzate, mentre i proprietari di esercizi commerciali, le istituzioni pubbliche e private, nonché i rappresentanti dei condomini sono in dovere di pulire il marciapiede davanti al proprio spazio lavorativo o abitativo. In caso contrario si rischiano multe fino alle 2mila kune”.
Le priorità
Il piano è stato redatto in base alle priorità. La precedenza viene ovviamente data al servizio di pulizia delle strade principali lungo le quali si svolge il trasporto pubblico, nonché delle vie che portano agli Ospedali, alle Caserme dei pompieri e ai Commissariati di Polizia. Nelle successive 24 ore si procederà invece con l’opera di pulizia delle restanti viabili. Gli spazzaneve e i mezzi spargisale dell’azienda Ceste Rijeka sono pronti e in caso di forti precipitazioni saranno attivi 24 ore su 24. Le stazioni di base si trovano a Srdoči, Mihaćeva Draga e Kukuljanovo, quindi la pulizia si svolgerà in contemporanea da tre punti della città. Anche la Čistoća, come affermato da Hrvoje Kogoj, è pronta per affrontare l’inverno, visto che una parte del parco veicoli può essere trasformato in mezzi spazzaneve e spargisale.
Le sanzioni
Le novità della stagione riguardano le sanzioni per i guidatori. Boris Skeledžić, presidente del Consiglio regionale per la sicurezza nel traffico stradale, nonché a capo della Polstrada di Fiume, le multe sono aumentate dalle 700 alle 1.000 kune per chi non si attiene alle regolamentazione invernale, mentre per le persone giuridiche la Legge prevede sanzioni che vanno dalle 5.000 alle 15.000 kune. “L’obbligo degli pneumatici invernali o dell’uso delle catene di neve nella nostra Regione è valevole per la statale D3 (la vecchia strada Fiume-Zagabria) e per l’autostrada A6 (Fiume-Zagabria), mentre in caso di precipitazioni nevose in città verrà esteso anche ai veicoli che circolano in centro”.
L’Autotrolej è pronto
Nenad Mušić, in rappresentanza dell’Autotrolej, assicura che sugli autobus delle linee urbane, ma soprattutto di quelle suburbane, in questi giorni vengono montati gli pneumatici invernali, eccezion fatta per quelli nuovi che sono stati consegnati già con le gomme di stagione. In caso di neve e ghiaccio, le uniche due linee urbane che potrebbero subire delle importanti modifiche sono la 2 e la 4. La prima per la lunghezza della corsa e la seconda per la configurazione del terreno. Le linee suburbane, anche se con notevoli difficoltà, dovrebbero continuare a espletare il servizio con corse ridotte o cancellate del tutto nelle ore serali.

Facebook Commenti