Fiume. I contagiati sono 30. Guarito il paziente 0

Poca gente per le vie di Fiume, come davanti al Teatro Ivan de Zajc. Foto Goran Žiković

Nella Regione litoraneo-montana ci sono 30 persone che hanno contratto il coronavirus, 4 in più rispetto a ieri, martedì 24 marzo. Il paziente 0 è guarito e si attendono i risultati delle seconde analisi di un altro paziente. Una persona è attaccata al respiratore. Lo ha reso noto il presidente della Regione, Zlatko Komadina.
Il direttore del Centro clinico-ospedaliero, Davor Štimac, ha specificato che la situazione in Regione è stabile. Sono ricoverate 26 persone, di cui 25 nella Clinica per le malattie infettive e una nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Sušak, che dispone di un blocco separato per l’isolamento. Si tratta di una donna che ha superato i 60 anni d’età, il cui stato di salute ha reso necessario l’uso del respiratore. Le sue condizioni sono stabili. Si tratta della prima paziente che ha avuto bisogno di questo trattamento. Le condizioni degli altri pazienti sono stabili, alcuni di loro hanno un quadro clinico moderatamente grave, altri invece sintomi lievi della malattia.
In Regione sono 1.350 le persone in autoisolamento, in tutto 2.070 dall’inizio dell’epidemia. In media una decina di persone al giorno viola questa misura. Il Comando della Protezione civile si appella a queste persone di rispettare la misura di autoisolamento, di comportarsi in maniera consapevole e responsabile per evitare la diffusione dei contagi.
“Fortunatamente pe il momento in Regione il numero dei malati non registra picchi. Se tutti rispetteremo le misure attuate, ovvero i limiti nella circolazione e i contatti sociale abbiamo buone possibilità di bloccare la diffusione del coronaviru”, ha detto Komadina.
Il presidente ha lodato i cittadini, che nella maggior parte di casi si attengono al divieto di circolazione e ha ringraziato il personale sanitario in prima linea per combattere il virus.

Facebook Commenti