Fiume, allarme rosso: tasso di positività al 20,5%

Nonostante la crescita della curva epidemiologica, i bar a Fiume resteranno aperti. Foto Roni Brmalj

Una percentuale così alta non se la poteva immaginare nessuno. Il Quarnero e il Gorski kotar sono diventati letteralmente zona rossa per quanto concerne l’emergenza sanitaria. Nelle ultime 24 ore, infatti, sono 130 i nuovi casi di coronavirus a fronte di 635 tamponi effettuati. Il tasso di positività ha così raggiunto il 20,5% (ieri si era fermato al 18,9%). Nello stesso periodo sono guarite solo 8 persone e i casi attivi in Regione sono schizzati a 823.
Ma a preoccupare è anche la notizia seconda la quale aumentano anche le ospedalizzazioni e le terapie intensive. Nel reparto Covid del Centro clinico ospedaliero sono ricoverati 52 pazienti (+2 sui ieri), mentre sono 10 quelli che necessitano del respiratore (+1 rispetto a mercoledì).
Secondo Vladimir Mićović dell’Istituto regionale per la salute pubblica, il motivo di questa crescita esponenziale del contagio va ricercata nel rilassamento della gente, ma anche nel ritorno di tutti gli alunni nelle scuole, senza dimenticare  la riapertura delle terrazze dei bar e dei ristoranti.

Facebook Commenti