Fiume, 3.maj inizio di una nuova era

Il 3.maj costruirà anche navi per crociere di lusso nei mari artici

In piena emergenza da Covid-19, oggi il cantiere navalmeccanico 3.maj di Fiume ha vissuto una giornata da incorniciare, quasi storica. Passati 4 anni lottando per la sopravvivenza dello squero e dei posti di lavoro, oggi con il taglio computerizzato delle lamiere ha effettivamente preso il via la costruzione di una nave passeggeri, un cruiser artico su ordinazione della corporazione australiana Scenic. La nave, la prima di questo genere che nascerà nel cantiere fiumano, oltre all’equipaggio ospiterà 200 passeggeri. Per il 3.maj, che si era specializzato in navi mercantili, petroliere, ecc. questa rappresenta un’autentica sfida.
La nave di cui oggi è iniziata la costruzione permetterà a Scenic Cruises di ampliare l’offerta degli itinerari, che comprendono destinazioni remote e ricercate, tra cui il Mar Bianco della Russia, viaggi che portano a esplorare territori freddi e selvaggi nel massimo del comfort e del lusso. Il presidente e fondatore di Scenic, Glen Moroney ha dichiarato che l’espansione della flotta marittima Scenic è una naturale evoluzione della compagnia e di esserne molto entusiasta. “Da quando abbiamo annunciato il nostro ingresso nelle crociere marittime, abbiamo registrato un interesse senza precedenti da parte di ospiti attratti da un mix di lusso unico ed esplorazione”. La Scenic prevede in futuro un’ordinazione di altri 4 cruiser del genere, per un valore di 860 milioni di euro. Non a caso nell’hangar che ha ospitato la cerimonia si è sentito parlare di “inizio di una nuova era”.

Facebook Commenti