Draga di Moschiena: due contagiati, altri sospetti

Gli abitanti di Draga di Moschiena sono in allarme

Due casi di coronavirus confermati a Draga di Moschiena (Moščenička Draga in croato – piccola cittadina situata tra Fiume e Albona). Si tratta di marito e moglie rientrati da poco dall’Italia. Lo ha confermato il sindaco connazionale Riccardo Staraj, sui social network.
Oltre ai due casi confermati, altre persone che sono venute in contatto con i contagiati sono stati sottoposti a tampone – ha aggiunto in una nota il sindaco -. Il comune è in continuo contatto con la Protezione civile della Regione litoraneo-montana e con il servizio epidemiologico, soprattutto con il dottor Sušanj”.
“Chiediamo a tutti gli abitanti di rispettare gli avvertimenti del Ministero della Salute e della Protezione civile. Inoltre, invitiamo i cittadini a collaborare, soprattutto coloro che sono stati costretti all’autoisolamento di rispettare questa misura”, ha aggiunto Staraj, il quale ha concluso che tutti coloro che sono venuti a contatto con le persone contagiate, di contattare i seguenti numeri di telefono: sindaco 091 373 7473 / vicesindaco 091 168 2906 / epidemiologo Mario Sušanj 091 203 0860”.
Secondo fonti ufficiose, l’uomo contagiato era tornato dall’Italia e non si era sottoposto ad auotisolamento e nemmeno aveva informato i servizi preposti del suo rientro da una zona a rischio. L’uomo, nei giorni successivi, è entrato in contatto con diverse persone del luogo, tra cui anche un medico, che ora è in attesa dell’esito del tampone.

 

Facebook Commenti