Dalmazia sommersa dall’acqua (video e foto)

I Castelli spalatini (Kaštela) sferzati dallo scirocco. Foto Ivo Cagalj/PIXSELL

La Dalmazia è sferzata dallo scirocco. A Spalato il vento impetuoso è accompagnato da pioggia con i Vigili del fuoco che hanno un gran daffare. Numerosi sono stati, infatti gli interventi dei pompieri a causa della caduta di alberi e cassonetti dei rifiuti rovesciati. Inoltre parte della facciata dell’edificio che ospita la Scuola di medicina è crollata. Fortunatamente non si sono avute vittime. “Questo pomeriggio sono state sospese le lezioni”, lo ha annunciato la preside Mirjana Kurtović. Non è la prima volta che si registra un evento del genere a conferma che la ditta non ha eseguito a regola d’arte i lavori alla facciata dello stabile suddetto, che dopo 4 anni di interventi di ristrutturazione era stato riaperto nel settembre 2013. Costo dell’opera: 50 milioni di kune. A causa dello scirocco che in talune zone si manifesta con raffiche di burrasca, sono stati sospesi numerosi collegamenti marittimi, come ad esempio la linea Ancona – Spalato. Anche la compagnia di navigazione Jadrolinija di Fiume ha dovuto interrompere alcune linee sia di traghetto che di catamarano.

Video: Milan Sabic/PIXSELL

Restando ancora in Dalmazia, da segnalare la mareggiata che ad Almissa (Omiš) ha allagato la spiaggia cittadina. Il guardiano del faro Stončica sull’isola di Lissa (Vis), Ivan Bulić, invece, segnala onde alte fino a 7 metri e raffiche di scirocco fino a 70 nodi. “E a quanto pare la situazione è destinata a peggiorare”, afferma Bulić.
Per quanto riguarda, infine, l’Adriatico settentrionale da rilevare che è scattato l’allarme arancione per le Regioni istriana, litoraneo-montana e della Lika e di Segna. I meteorologi prevedono abbondanti precipitazioni piovose (dai 40 ai 60 litri per metro quadrato), con conseguenti allagamenti di viabili e edifici. Sono possibili, inoltre, interruzioni nell’erogazione della corrente elettrica e delle reti di comunicazione. Gli automobilisti sono invitati a prestare la massima prudenza in quanto la visibilità sarà ridotta a causa di pioggia e vento.

Facebook Commenti