Dalmazia. Il turismo si adegua: formazione e coordinamento

Foto Ivor Hreljanovic

“Attualmente hanno ripreso l’attività e sono aperti 363 hotel e 218 campeggi. Nei primi dieci giorni di giugno, abbiamo realizzato mezzo milione di pernottamenti. Turisticamente sono dati confortanti in vista del primo  fine settimana prolungato”. Lo hanno sottolineato gli operatori del turismo riuniti a Spalato per ribadire ancora una volta la formazione professionale per gli affittacamere, che dominano l’offerta nella Dalmazia centrale: come trattare gli ospiti e quali provvedimenti avere a causa della pandemia da Covid-19 nel corso di quest’estate. “L’intenzione è quella di fornire le informazioni più accurate possibili, poiché ci sono molte domande e questioni aperte, la situazione sta cambiando di giorno in giorno”, ha detto Alijana Vukšić, direttrice dell’Ente per il turismo di Spalato.
“È molto importante evitare pericolose improvvisazioni quando si verificano momenti di potenziali minacce sanitarie. Se una persona non sa chi chiamare, se non c’è coordinamento  subentra il panico”, ha affermato Luka Brčić, capo della Protezione civile della Regione di Spalato e della Dalmazia.

Facebook Commenti