Dalla Comunità di Spalato aiuti per i più bisognosi

Antonella Tudor e Alessandro Muracchioli sono tornati nelle aree terremotate. Incontro con il sindaco di Sisak

La presidente della Comunità degli Italiani di Spalato Antonella Tudor e il vicepresidente del sodalizio, Alessandro Muracchioli, nella Banovina

La presidente della Comunità degli Italiani di Spalato Antonella Tudor e il vicepresidente del sodalizio, Alessandro Muracchioli, si sono recati nuovamente nelle zone terremotate della Croazia centrale. Hanno fatto tappa nelle città di Sisak, Petrinja e Glina durante la quale i rappresentanti della Comunità hanno incontrato il sindaco di Sisak Kristina Ikić Baniček, hanno distribuito le donazioni dei soci della CI ed hanno aiutato i cuochi nella preparazione dei cibi per i terremotati. I due rappresentanti della Comunità di via Bajamonti hanno avuto l’opportunità di incontrare a Sisak il sindaco Kristina Ikić Baniček, la quale li ha informati che nonostante il rapido intervento della municipalità subito dopo la devastante scossa del 29 dicembre scorso, persistono ancora molti problemi. Mancano infatti più di 200 container abitativi per le famiglie. Dato che la Città di Sisak non è gemellata con alcun Comune italiano, il sindaco, come sottolineato da Antonella Tudor, è sembrato entusiasta all’idea di poter organizzare un gemellaggio.
Naturalmente gli esponenti della Comunità degli Italiani di Spalato non si sono recati a mani vuote nelle zone terremotate della Regione di Sisak e della Moslavina. Sono infatti giunti in loco con un furgone pieno di donazioni da parte dei soci della CI. Ai terremotati più bisognosi ai quali Antonella Tudor e Alessandro Muracchioli avevano fatto visita già la prima volta sono stati donati materassi, lettini per neonati, tappeti, lenzuola e tanto cibo. Durante il loro soggiorno nella Banovina i rappresentanti del sodalizio spalatino hanno anche aiutato i cuochi nella preparazione delle pietanze per i terremotati e per i volontari.
Antonella Tudor ha voluto ringraziare, in questo contesto, i soci della Comunità degli Italiani di Spalato che si sono rimboccati le maniche e hanno raccolto le donazioni per le popolazioni colpite dal sisma. Antonella Tudor ha definito molto importante la visita nella Regione di Sisak e della Moslavina dato che ha permesso agli esponenti della CI di essere in diretto contatto con i terremotati e anche di avere incontri con i rappresentanti delle istituzioni locali, ai quali hanno donato le magliette della Comunità degli Italiani di Spalato.

Il furgone con i doni dei soci della CI spalatina

Facebook Commenti