Croazia: stop ad assembramenti con più di 100 persone. Sport a porte chiuse

Il ministro della Salute, Vili Beroš. Foto Patrik Macek/PIXSELL

La Croazia vara nuove misure per combattere l’epidemia di coronavirus. Dopo la decisione di chiudere gli asili, le scuole e le facoltà in Istria a partire da venerdì 13 marzo, il governo ha varato oggi, giovedì 12 marzo, un nuovo decreto in cui si consiglia di cancellare riunioni o assembramenti che prevedono la presenza di oltre 100 persone. Inoltre, lo sport va avanti, ma le gare potranno essere disputate soltanto a porte chiuse.

Facebook Commenti