Croazia. Caffè sulla terrazza di un bar: ora sì può (foto)

Complice il bel tempo i tavolini dei bar in Croazia sono tornati a ripopolarsi. Da oggi, 1.mo marzo, i bar e i ristoranti possono offrire i propri servizi all’aperto, ossia sulle terrazze, mentre gli interni dei locali rimangono off limits. E’ una delle principali novità previste dall’ultimo decreto del governo sulle riaperture entrato in vigore oggi e che prevede anche che gli esercizi di ristorazione chiudano alle 22 e rispettino rigide misure antiepidemiche, come la distanza di almeno 3 metri tra i tavolini.
Si torna anche in palestra, per praticare sport come la pallacanestro e la pallavolo. Anche qui però, saranno da evitare i contatti, ossia si potrà lavorare sulla condizione atletica, ma non disputare delle gare vere e proprie. Si raccomanda di vietare l’uso di spogliatoi e docce. Non vi saranno modifiche, invece, per quanto concerne il regime di attraversamento delle frontiere, l’orario di lavoro dei negozi e il trasporto pubblico. L’unica novità sarà rappresentata dall’abrogazione del divieto d’ingresso delle navi da crociera nei porti croati.

Primi clienti nei bar della Perla del Quarnero. Foto Željko Jerneić
Caffè e sole ad Abbazia. Foto Željko Jerneić
Primo giorno di riapertura delle terrazze dei bar a Pola
Sole, mare e una bevanda sulla terrazza di un locale a Pola
Tavolini pieni nel capoluogo quarnerino. Foto Roni Brmalj
Un caffè in Corso a Fiume. Foto Roni Brmalj

Facebook Commenti