Croazia. Si va verso la sospensione dei mutui e la chiusura dei negozi

Il governo croato durante la sessione di oggi. Foto HINA/ Dario GRZELJ/ dag

“L’Unità di crisi della Protezione civile della Repubblica di Croazia nei prossimi giorni attuerà delle misure che riguarderanno la temporanea chiusura di tutta una serie di negozi, bar e ristoranti, cinema, centri commerciali, palestre e night club. Saranno vietate fiere e rassegne varie”. Lo ha annunciato il premier Andrej Plenković durante l’odierna sessione del governo croato. Le misure varate oggi andranno inviate all’attenzione del Sabor che dovrà esprimersi in merito.
“La cosa più importante è che i cittadini riducano al minimo i contatti e che si attengano alle misure igieniche per il contenimento dell’emergenza da Covid-19”. Ha sottolineato Plenković annunciando che è attiva la pagina web del governo koronavirus.hr dedicata esclusivamente a tutto ciò che riguarda il coronavirus.
Mantenimento dei posti di lavoro ed evitare l’illiquidità: questi gli scopi delle misure economiche che oggi sono state varate dall’Esecutivo statale.
“È prevista la moratoria di tre mesi sul pagamento delle imposte sul reddito e sugli utili come pure sul versamento dei contributi”, lo ha detto il ministro delle Finanze Zdravko Marić. Se sarà necessario si potrà prolungare la moratoria di altri 3 mesi.

Facebook Commenti