Croazia. Addio al cantante Massimo Savić

0
Croazia. Addio al cantante Massimo Savić
Massimo Savić nel 2016 durante un'intervista rilasciata al nostro quotidiano. Foto: Ivor Hreljanović

Una triste notizia ha scosso il mondo della musica. A sessant’anni d’età ci ha lasciati il celebre cantante e cantautore di origini istriane, Massimo Savić. A confermare la notizia, già diffusa sui social dalla famiglia, dalla moglie Eni e dalla figlia Mirna, è stata la casa discografica Aquarius Records, la quale ha reso noto che l’artista è deceduto nell’ospedale di Vinograd, a Zagabria. “Il nostro papà, compagno, orgoglio e amore, Massimo Savić, ci ha lasciati dopo una breve ed eroica lotta – hanno scritto -. Anche se ha lasciato questo mondo, nei nostri animi vivrà per sempre; sorridente, affettuoso, pieno di amore e colmo di arte. Saremo sempre le tue ragazze. Eni e Mirna”.
Savić, conosciuto soltanto come Massimo, nacque a Pola il 6 giugno del 1962 a Pola e terminò la scuola media superiore a Zagabria, dove iniziò pure la carriera musicale. Ritornando alla sua infanzia, Massimo crebbe in Istria fino ai 12 anni quando si spostò prima a Milano con la madre e poi a Sidney, in Australia, dove trascorse quasi tre anni.
Nel 1983 raggiunse il successo come frontman del leggendario gruppo new wave/synth-pop “Dorian Gray” (Branko Terzić, Vedran Čupić e Emil Krnjić), che realizza l’album “Sjaj u tami” e due anni più tardi pure “Za tvoje oči”. Il gruppo è conosciuto soprattutto per aver proposto una versione originale del classico del gruppo “Walker Brothers”, “The sun ain’t gonna shine anymore”. A riconoscere il potenziale della sua voce fu Siniša Škarica, che lo incoraggiò a sviluppare questo talento. Purtroppo questo fu un periodo anche sfortunato per i membri della band, che iniziarono a fare uso di stupefacenti nella speranza di risvegliare con la droga lo spirito creativo. Il gruppo si sciolse nel 1986 per motivi economici, ovvero perché la casa discografica Jugoton non accettò di finanziare la dispendiosa vita delle nuove star. Per coprire gli ammanchi di denaro, grazie all’intervento del manager Marijan Crnarić, suonarono ben 42 concerti gratis. Dopo questo episodio Massimo iniziò la carriera solista e realizzò quattro album con Zrinko Tutić. Seguirono l’album in lingua inglese “Elements” e l’album “Benzina” (1995). Realizzò quindi l’album “Massimo”. Dal 2002 collaborò con la Aquarius Records e incise l’album “Vještina” e successivamente “Vještina II”. Nel 2011 pubblicò il singolo “Iz jednog pogleda”, con testo e musica di Predrag Martinja. La canzone conta più di 15 milioni di visualizzazioni su YouTube. Nel 2013 celebrò trent’anni di carriera, una ricca carriera nel corso della quale vinse più volte il premio Porin e fu persino nelle giurie di reality show canori, come ad esempio X Factor, della RTL (2015) o “Ballando con le stelle” (2019), ma anche “The voice”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display