Croazia. Over 65. Non ancora vaccinato il 34,74 per cento

Branka Aničić è stata la prima persona vaccinata in Croazia. Il 19 gennaio ha fatto il richiamo. Foto Davorin Visnjic/PIXSELL

Gli anziani, ormai è cosa risaputa, sono una delle categorie più a rischio di morire in caso di Covid-19. Nonostante ciò non tutti hanno deciso di vaccinarsi contro il coronavirus. In Croazia gli over 65 sono 912.569 di cui il 34,74 per cento non ha ancora effettuato l’immunizzazione. Più si va avanti con l’età meno si è interessati alla vaccinazione contro il Covid, a quanto sembra. Il 33,01 per cento di appartenenti alla fascia d’età 65-69 anni non è immunizzato e nemmeno il 46 per cento delle persone di età compresa tra gli 85 e gli 89 anni. La percentuale sale al 56 per cento tra coloro che hanno tra i 90 e i 95 anni. Si arriva a 64,75 punti percentuali tra i 5.058 cittadini di età compresa tra i 95 e i 99 anni mentre si registra il 77,6 per cento di non vaccinati tra coloro che hanno cento e più anni. E in Croazia, in base ai dati del sistema sanitario, ce ne sono 634.
Gli anziani, in alcuni Paesi, sono tra i primi a ricevere la terza dose del vaccino antiCovid in quanto il loro sistema immunitario s’indebolisce. Perché allora non tutti vogliono tutelarsi contro il Covid? “Le persone tra i 60 e gli 80 anni sono ancora molto attive, si prendono cura dei nipoti, hanno numerosi contatti con persone appartenenti alla popolazione lavorativa e dunque vogliono immunizzarsi. Quelle più anziane trascorrono molto tempo in casa e in questo modo credono di essere protette in quanto escono poco. Nelle aree rurali gli anziani non sono propensi alla vaccinazione a meno che non ci siano i team mobili che vengono a effettuare l’immunizzazione a domicilio. Lo stesso vale anche per gli assistiti delle Case di riposo”, spiega Dijana Mayer, epidemiologa dell’Istituto croato per la salute pubblica (HZJZ).
La Regione con il minor numero di anziani vaccinati è quella della Lika e di Segna: tra i 1.878 abitanti di età compresa tra i 65 e i 79 anni addirittura il 43,88 p.c. non ha effettuato l’immunizzazione come pure il 51,36 per cento di coloro che hanno tra gli 80 e gli 84 anni (ce ne sono 2.062). “Non siamo soddisfatti della campagna vaccinale tra le persone anziane che ci dicono ‘Io sono sano, non ho contatti, il Covid non lo prenderò’”, ha dichiarato Ružica Ćanić, direttrice dell’Istituto per la salute pubblica della Regione della Lika e di Segna. Per ciò che concerne l’immunizzazione anticoronavirus a livello nazionale, invece, va detto che fino al 4 settembre il 48,30 per cento della popolazione adulta ha concluso il ciclo vaccinale.

Facebook Commenti