Croazia. Nuovo allentamento delle misure. Chi può varcare i confini?

Il ministro dell'Interno croato e responsabile della Task force della Protezione civile nazionale, Davor Božinović. Foto Igor Kralj/PIXSELL

Sono 15 i nuovi casi di Covid-19 in Croazia. Il numero complessivo dei contagiati è di 2.176. Nelle ultime 24 ore si è avuto pure un decesso. Un uomo di 70 anni con malattie pregresse ha perso la battaglia contro il coronavirus. Era ricoverato all’ospedale di Osijek. Finora i guariti sono 1.726 mentre 16.749 persone si trovano in autoisolamento. Visto il nuovo focolaio venutosi a creare sull’isola di Brazza (Brač), gli abitanti non possono lasciare il comune di residenza per un periodo di 14 giorni. Il responsabile della task force della Protezione civile nazionale Davor Božinović ha annunciato ancora una novità: i cittadini croati potranno andare nuovamente all’estero rispettando ovviamente le raccomandazioni della Protezione civile come del resto lo dovranno fare i cittadini stranieri che giungeranno in Croazia per inderogabili motivi personali e di lavoro. Božinović ha fatto sapere inoltre che da lunedì, 11 maggio quando in Croazia verrà avviata la terza fase di allentamento delle misure restrittive, gli artisti potranno riprendere le prove mentre a partire dal 18 maggio potrebbero riaprire le sale cinematografiche e i teatri e si potrebbero organizzare concerti. Trattative in tal senso sono in corso con il ministero della Cultura. Ed infine dall’11 maggio riaprono le scommettitorie.

Facebook Commenti