Croazia. Non cambiano le misure restrittive

Una signora con la mascherina in piazza bano Jelačić a Zagabria. Foto: Goran Stanzl/PIXSELL

Sono state prorogate le misure antiepidemiche per contrastare e contenere il diffondersi del Covid-19 in vigore fino alla mezzanotte scorsa. Quindi non ci sarà un ulteriore irrigidimento delle restrizioni a livello nazionale bensì, se necessario, solo a livello regionale. Lo ha annunciato il ministro degli Affari interni e responsabile della Task force della Protezione civile nazionale Davor Božinović al termine della sessione del Comitato scientifico istituito dal governo, tornato a riunirsi ieri a distanza di due mesi. La situazione epidemiologica varia da Regione a Regione (la peggiore si ha nella Contea litoraneo-montana in lockdown duro fino al 26 aprile) e pertanto chi meglio delle Unità di crisi locali può decidere in merito al da farsi se non le unità di crisi stesse. “Si andrà avanti di questo passo, optando per l’approccio regionale nell’adozione delle misure antiepidemiche onde bilanciare la tutela della salute delle persone e del sistema sanitario con la salvaguardia dell’economia”, ha detto Božinović

Facebook Commenti