Croazia nell’area Schengen: nessun ostacolo da Lubiana

Un valico di confine tra Croazia e Slovenia

La Slovenia sosterrà l’adesione della Croazia allo Spazio Schengen. Lo ha annunciato il primo ministro sloveno Janez Janša. Niente più veti o condizionamenti, dunque, in linea con quel processo di distensione nei rapporti bilaterali avviato ormai da tempo, grazie all’ottimo dialogo politico tra i due Paesi e alla fattiva collaborazione in numerosi campi. “Sosteniamo l’ingresso della Croazia nella Zona Schengen, come pure l’adesione della Bulgaria e della Romania”, ha dichiarato il premier sloveno, affermando che ciò contribuirà a rafforzare la sicurezza in Europa. Janša ha trattato l’argomento nel corso di una conferenza stampa alla quale ha partecipato assieme al presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, dopo aver illustrato (in videoconferenza da Lubiana) ai dirigenti del Parlamento dell’Unione europea le priorità del semestre (luglio-dicembre 2021) di Presidenza del Consiglio dell’Ue spettante alla Slovenia.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.