Croazia. La pandemia della violenza domestica: +50%

In Croazia sono aumentati del 50 p.c. rispetto allo scorso anno i reati legati alla violenza domestica: lo ha sottolineato la presidente della Commissione parlamentare per la parità dei sessi, Marija Selak Raspudić. Secondo i dati riguardanti il periodo compreso tra aprile e ottobre del 2020, è salito il numero di maltrattamenti in famiglia – 752 sono stati i reati quest’anno contro i 511 del 2019. L’incremento della violenza domestica, registrato in tutto il mondo, è stato provocato, secondo Marija Selak Raspudić, “dall’imposizione di regole che limitano gli spostamenti, per cui le persone sono costrette a passare più tempo nelle proprie abitazioni, il che per le vittime di violenza domestica si traduce in più situazioni critiche”.

Facebook Commenti