Croazia. La curva epidemiologica torna a crescere: 2597 nuovi contagiati

Mascherina a monopattino elettrico: è la nuova normalità. Foto: Patrik Macek/PIXSELL

Come da consuetudine i numeri dell’emergenza sanitaria al mercoledì salgono inesorabilmente. Lo confermano anche i dati odierni (11 novembre): sono 2597 i nuovi casi di coronavirus in Croazia, a fronte di 9681 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. E il rapporto test/positivi schizza nuovamente al 27%. I casi attivi nel Paese sono 15.513, di cui 1545 persone ricoverate negli ospedali. Tra questi 178 sono attaccate al respiratore. Oggi si contano altri 28 morti con coronavirus (3 al Centro clinico ospedaliero di Fiume), che porta il totale dei decessi dall’inizio dell’epidemia a 893. Nel frattempo sono guariti 1580 pazienti, mentre in isolamento domiciliare si trovano 32.225 persone. La situazione più critica si registra nella Regione di Varaždin (nella parte nord-orientale del Paese), dove negli ultimi 14 giorni si sono avute tra le 1300 e le 1400 infezioni su 100mila abitanti: il doppio rispetto alla media croata e praticamente uguale ai Paesi europei più colpiti da questa seconda ondata della pandemia, ossia Belgio e Repubblica Ceca.

 

Facebook Commenti