Croazia. In 24 ore 71 casi: meno dei due giorni precedenti

I membri della task force nazionale separati dai giornalisti con un vetro divisorio. Foto Marko Lukunic/POOL/PIXSELL

Da stamattina, sabato 28 marzo, alle 16 di pomeriggio si sono avuti 22 nuovi casi di coronavirus. “In 24 ore abbiamo registrato 71 contagi (657 complessivi dall’inizio della pandemia), che è meno di giovedì e venerdì scorsi”, ha sentenziato Vili Beroš, e perciò “possiamo essere abbastanza soddisfatti del fatto che l’epidemia cresca in modo lineare”. Comunque, oggi si sono avute due vittime: alla 92.enne morta nell’Ospedale di Pola di cui la task force ha già dato notizia in mattinata, si è aggiunto un 60.enne di Karlovac, con malattie pregresse. Quindi, finora il coronavirus ha causato il decesso di 5 persone in Croazia.
Ipertensione, categoria a rischio
Alemka Markotić, direttrice dell’Ospedale Fran Mihaljević di Zagabria, ha spiegato che l’ultima vittima soffriva di ipertensione. “Coloro che hanno la pressione sanguigna alta fanno parte della categoria a rischio”. Perciò, “ancora una volta ci appelliamo al buon senso delle persone anziane e di quelle che soffrono di qualche malattia, di non uscire di casa”.
865 casi di violazione dell’autoisolamento
In questo senso il ministro dell’Interno Davor Božinović, ha aggiunto che finora si sono verificati 865 casi di violazione dell’autoisolamento. “Tutti saranno multati. Fortunatamente la maggior parte delle persone rispetta le disposizioni. E devono continuare a farlo, perché siamo entrati nella fase decisiva dell’emergenza. Dobbiamo resistere…”.
In accordo con psicologi e psichiatri una sola conferenza stampa al giorno
La prossima conferenza stampa della task force nazionale per la lotta al Covid-19 è in programma domani, domenica 29 marzo, alle ore 14. Finora erano due gli appuntamenti giornalieri – alle 9 e alle 16 – in cui i membri della task force si presentavano davanti ai rappresentanti dei media. Ma qual è il motivo di questa decisione. “Noi ascoltiamo sempre i professionisti del settore: gli epidemiologici per il coronavirus, mentre per la salute mentale dei nostri cittadini siamo in continuo con gli psicologi e gli psichiatri, i quali ci hanno consigliato di evitare di tenere in modo costante l’attenzione sulla pandemia. perciò, da domani ci sarà un solo punto stampa”, ha spiegato Božinović.

 

Facebook Commenti