Croazia. Il portavoce del premier: «Il voto non sarà rinviato»

Marko Milić e Andrej Plenković. Foto Patrik Macek/PIXSELL

“Le elezioni parlamentari si svolgeranno regolarmente il 5 luglio”. Lo ha detto oggi, lunedì 22 giugno, il portavoce del premier, Marko Milić, confermando così che gli elettori croati saranno chiamati a votare il 5 luglio prossimo. Così ha voluto porre fine alle voci che si rincorrevano da ieri sera quando è scoppiato il caso dei contagi verificatisi nell’ambito del torneo Adria Tour di Zara. Anzi, qualche ora prima il presidente della Regione di Osijek e della Baranja e uno dei massimi esponenti dell’Hdz, Ivan Anušić, aveva dichiarato che dopo la nuova ondata di casi di coronavirus in Croazia “tutto è possibile, anche che le elezioni vengano rinviate”.
Ad allontanare questa possibilità è stato anche il ministro dell’Interno e responsabile della task force nazionale, Davor Božinović, il quale ha spiegato che “la situazione non è così preoccupante. Anz, quando è stato deciso di indire le elezioni, il numero dei contagi era molto più alto…”.

Facebook Commenti