Croazia. Green pass dal 1.mo giugno

Un valico di confine tra Croazia e Slovenia. Foto Zeljko Lukunic/PIXSELL

A partire dal 1.mo giugno prossimo la Croazia rilascerà il Digital Green Certificate (Certificato verde digitale) che potrà garantire la libera circolazione dei passeggeri all’interno dell’Unione europea. “Si tratta di un passo molto importante non soltanto per la nostra stagione turistica, ma anche per la lotta contro l’epidemia”, ha dichiarato il ministro degli Affari interni e responsabile della Task force della Protezione civile nazionale Davor Božinović nel corso della conferenza stampa dell’Unità di crisi per la lotta al Covid-19. “E non chiamiamolo passaporto perché tale non è. È un certificato interoperabile che verrà rilasciato in formato pdf da 150 sedi dell’Istituto nazionale per l’assicurazione sanitaria (Hzzo). Si potrà richiedere anche per il tramite del sistema e-Građani”, ha fatto sapere il ministro degli Interni. La Croazia, come ha rilevato Božinović, sta ultimando la soluzione tecnica del certificato che sarebbe già pronta per essere testata sulla piattaforma dell’Ue. Ci sarà un’app che creerà un codice QR (ai valichi di confine dispongono già di 250 lettori di codici) che conterrà tutte le informazioni essenziali del viaggiatore: nome e cognome, la data della somministrazione del vaccino, quando è stato effettuato il test per il Covid (dovrà essere stato fatto nelle ultime 48 ore) e se la persona in parola è guarita dal coronavirus (la guarigione dovrà essere avvenuta entro i 180 giorni prima della partenza).

Facebook Commenti