Croazia. Ecco il nuovo calendario delle festività nazionali

Bandiere in Riva a Fiume in occasione di una Festività. Foto Željo Jerneić

Il Sabor ha varato oggi il nuovo calendario delle festività che verrà applicato a partire dall’anno prossimo. E’ stato approvato con 77 voti a favore, 27 contrari e 6 astenuti.
Ci sono delle novità e pertanto vediamo dettagliatamente quale saranno le giornate festive in Croazia.
I giorni festivi saranno i seguenti: il primo gennaio (Capodanno), il 6 gennaio (Epifania), Pasqua e Lunedì dell’Angelo, Corpus Domini, il primo maggio (Festa del lavoro), il 30 maggio (Giornata della statalità), il 22 giugno (Giornata della lotta antifascista), il 5 agosto (Giornata della Vittoria e del Ringraziamento nonché Giornata dei difensori croati, il 15 agosto (Festa dell’Assunta), il primo novembre (Ognissanti), il 18 novembre (Giorno del ricordo delle vittime della Guerra patria e delle vittime di Vukovar e Škabrnja), il 25 dicembre (Natale) e il 26 dicembre (Santo Stefano).
Il Parlamento croato ha stabilito altresì il calendario delle giornate memoriali. Il 9 gennaio si ricorderà la Giornata dell’unificazione del Međimurje alla madre patria Croazia, il 15 gennaio ricorreranno la Giornata del riconoscimento internazionale della Repubblica di Croazia e la Giornata della reintegrazione pacifica della Slavonia orientale. Il 9 maggio si celebreranno la Giornata dell’Europa e quella della vittoria sul nazifascismo. Il 25 giugno sarà la Giornata dell’indipendenza mentre il 23 agosto si ricorderà la Giornata europea di commemorazione delle vittime di tutti i regimi totalitari e autoritari. Ed infine l’8 ottobre ricorrerà la Giornata del Sabor (il Parlamento croato).

Facebook Commenti