Croazia. Addio mascherine e green pass, confini aperti

0
Croazia. Addio mascherine e green pass, confini aperti
Foto Emica Elvedji/PIXSELL

Liberi tutti. Dalla mezzanotte in Croazia sono state abolite praticamente tutte le misure restrittive che ci hanno accompagnato in oltre due anni di pandemia. Le mascherine e il green pass sono rimasti obbligatori soltanto nel sistema sanitario e in quello di assistenza sociale, mentre i locali, come bar, discoteche e ristoranti, possono lavorare senza limiti di orario. Nessun limite nemmeno ai confini, con i cittadini Ue che possono entrare in Croazia senza l’obbligo di mostrare il green pass, obbligo che rimane però in vigore per i cittadini provenienti da Paesi extra-Ue.
La Task force nazionale ha preso questa decisione grazie al miglioramento della situazione epidemiologica, al buon livello d’immunizzazione (anche se la Croazia sotto questo aspetto registra tra i peggiori risultati, ndr) e alla valutazione secondo la quale il virus è diventato meno pericolo, anche se tuttora si contano una decina di morti al giorno. Il Covid ha causato 15.660 morti (dato dell’8 aprile), 1.107.648 contagiati, mentre sono stati effettuati oltre 4,7 milioni tamponi.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display