Croazia. Scattano le nuove misure anti-Covid

covid
Foto: Dusko Jaramaz/PIXSELL

Da domani, lunedì 26 ottobre, in Croazia entrano in vigore i nuovi provvedimenti adottati dalla Task force della Protezione civile nazionale onde contenere la diffusione del Covid-19. Da domani, dunque, obbligatorio indossare la mascherina anche all’aperto se non si è in grado di mantenere la dovuta distanza fisica. Negli spazi chiusi la distanza tra le persone deve essere di 2 metri mentre all’aperto di un metro e mezzo.
Le mascherine inoltre saranno obbligatorie anche durante le visite ai cimiteri, visto che nei prossimi giorni saranno migliaia le persone che andranno a rendere omaggio ai defunti in occasione delle festività di inizio novembre. Da domani vengono permessi assembramenti in luoghi pubblici fino a 50 persone. Ai matrimoni (che devono concludersi entro mezzanotte) come pure ai funerali possono partecipare un massimo di 30 persone mentre alle feste private i partecipanti possono essere al massimo 15. Le competizioni sportive si possono svolgere ma senza la presenza degli spettatori.
E ancora durante le ore notturne sarà vietata la vendita di alcolici. Non sarà più possibile acquistare bevande alcoliche ai distributori di benzina, ai chioschi e nelle rivendite aperte di notte. Il divieto scatterà a mezzanotte quando chiudono bar e ristoranti. I datori di lavoro dovranno vietare ai propri dipendenti con febbre, tosse secca e con difficoltà respiratorie di venire a lavorare e optare per lo smart working per tutti i dipendenti. I provvedimenti illustrati oggi dalla Task force della Protezione civile nazionale resteranno in vigore nei prossimi 14 giorni dopodiché si valuterà la situazione epidemiologica. Se le nuove misure restrittive non daranno i risultati desiderati, queste verranno prolungate o addirittura inasprite.
Va detto che spetterà agli ispettori, agli appartenenti alla Protezione civile e alla Polizia controllare il rispetto delle misure introdotte per evitare l’ulteriore diffusione del coronavirus.

Facebook Commenti