Croazia. Caccia agli over 65: il 40% non è vaccinato

covid
Un centro per la vaccinazione a Sebenico.

La campagna vaccinale in Croazia ha subito una brusca frenata e il governo cerca in tutti i modi di invogliare i cittadini a immunizzarsi. E’ sulle prime pagine di tutti i giornali la notizia annunciata ieri, giovedì 1 luglio, dal premier Plenković secondo cui uno dei criteri per l’assegnazione dei ristori alle imprese sarà la vaccinazione. Oggi, venerdì 2 luglio, arriva poi la notizia che a oltre 300.000 persone con più di 65 anni non è stata inoculata nemmeno una dose del siero anti-Covid. Il Ministero della Salute è preoccupato per il fatto che oltre il 40% di questa categoria maggiormente a rischio non sia vaccinata. Per questo motivo il dicastero e l’Istituto nazionale per la salute pubblica inviteranno gli over 65 a farsi somministrare le dosi, ossia a contattare i propri medici di fiducia per concordare la vaccinazione. Inoltre, il Ministero spronerà i medici di famiglia a esaminare il registro delle persone immunizzate e lista dei loro pazienti per contattare direttamente coloro che non non hanno ancora fatto l’inoculazione.

Facebook Commenti