Croazia. Ancora 77 contagi, ma il numero di casi è stabile

Complessivamente si contano 867 persone che hanno contratto il Covid-19, mentre 67 sono state guarite e dimesse

Un'ambulanza viene sottoposta a disinfestazione a Fiume. Foto Goran Žiković

Sono 77 i nuovi contagi da coronavirus registrati in Croazia nelle ultime 24 ore, di cui 32 hanno bisogno del respiratore. Complessivamente in Croazia si contano 867 casi di Covid-19, mentre 67 persone sono guarite e dimesse. Non ci sono nuove vittime causate dalla malattia, ferma alle 6 dei giorni scorsi.
È questo il sunto del punto stampa del Comando generale della Protezione civile nazionale. “Le misure restrittive che abbiamo introdotto stanno dando gli effetti desiderati – ha detto il ministro della Salute, Vili Beroš –. I numeri, infatti, sono praticamente identici a quelli di martedì, mentre il sistema sanitario stan pian piano tornando alla normalità. La vita non deve fermarsi e sicuramente non lo farà”, ha chiosato il ministro.
Davor Božinović, a capo della task force nazionale ha reso noto che finora sono satti registrati 970 casi di violazione del regime di autoisolamento. Inoltre, il ministro dell’Interno ha aggiunto che da domani, mercoledì 1 aprile, i lasciapassare saranno emessi in forma elettronica, che “semplificherà la situazione in questo senso e dovrebbe evitare le richieste inaccettabili pergli spostamenti da un comune all’altro”.

Facebook Commenti