Croazia. Acquisto terreni agricoli di stranieri, l’Ue estende la moratoria

Un impianto di irrigazione su un terreno agricolo in Croazia. Foto Ivica Galovic/PIXSELL

La Commissione europea ha adottato una decisione che estende il periodo di moratoria durante il quale i cittadini dell’Ue non possono acquistare terreni destinati ad attività agricola in Croazia. La decisione è stata pubblicata oggi, mercoledì 17 giugno, sulla Gazzetta ufficiale dell’Ue. Il trattato di adesione dell’Unione europea garantisce alla Croazia un periodo transitorio di sette anni durante i quali si applica il divieto di vendita di terreni per attività agricola a cittadini di altri Stati membri dell’Ue. Il periodo di transizione, che scade alla fine di giugno, è stato istituito per impedire la crescita dei prezzi dei terreni agricoli in Croazia dopo l’adesione all’Unione europea, che potrebbe verificarsi a causa del maggiore potere d’acquisto di cittadini/imprenditori dei singoli Stati membri.

Facebook Commenti