Croazia. Verso la vaccinazione dei 12-16.enni

covid coronavirus vaccinazione pola vaccino
Foto: Pixsell

Il via dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema) è previsto per il 28 maggio. E in autunno potrebbe iniziare la somministrazione del vaccino Pfizer ai ragazzi dai 12 ai 16 anni. Lo ha annunciato il ministro della Salute italiano Roberto Speranza. Una possibilità che è stata confermata anche in Croazia da Ivana Pavić Šimetin, vicedirettore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica (Hzjz). “Quando l’Ema autorizzerà il vaccino Pfizer per i 12-16.enni, loro si ritroveranno in una delle categorie già prestabilite per la somministrazione. Questo significa che non appena arriverà l’Ok dell’Ema, noi saremo pronti per l’inoculazione del siero”, ha precisato Pavić Šimetin. Come nel caso delle categorie più anziane, anche tra i giovani si procederà in base ai criteri prestabiliti, ossia prima si vaccineranno i malati cronici, poi quelli che studiano per diventare un giorno medico o infermiera, dopodiché toccherà a tutti gli altri.
La vaccinazione nelle fasce più giovani è altamente strategica ed è ritenuta essenziale soprattutto in vista della ripresa dell’anno scolastico.

Facebook Commenti