Croazia: 85 decessi in 7 giorni: il 76,5% non era vaccinato

Krunoslav Capak, direttore dell'Istituto nazionale per la salute pubblica

Negli ultimi 7 giorni abbiamo avuto 518 ricoveri per complicazioni dovute al Covid: il 73% delle persone che è finito in ospedale non era stato vaccinato. Nello stesso periodo sono state attaccate al respiratore 72 persone, di cui 60 non avevano ricevuto alcuna dose del siero antiCovid (83%). Infine, nell’ultima settimana sono stati registrati 85 decessi, di cui il 76,5% (65 persone) non era stato immunizzato. Lo ha dichiarato Krunoslav Capak, direttore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica (Hzjz) nella consueta conferenza stampa del venerdì organizzata dalla task force nazionale per la lotta alla pandemia.
Nelle ultime 24 ore, invece, sono stati contati 1.219 nuovi casi di coronavirus, a fronte di 10.201, per un tasso di positività del 12,7%. A detta di Capak in ospedale si trovano 678 pazienti, ossia 64 in più rispetto al giorno prima. Crescono anche le terapie intensive, passate dalle 83 di ieri alle 92 di oggi. Altri 12 persone hanno perso la lotta contro il virus: tra queste 3 erano state vaccinati, ma il loro stato di salute era compromesso da altre malattie pregresse.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.