Croazia: 42 nuovi casi. Domani il governo annuncia l’allentamento in fasi

In fila davanti a un'edicola ad Abbazia

Nel 58.esimo giorno della comparsa dell’epidemia in Croazia si registrano 42 nuovi casi di coronavirus, che portano il numero complessivo a 1.950 contagiati”. Inizia con queste parole la conferenza stampa del Comando nazionale della Protezione civile. “Finora abbiamo effettuato 27.614 tamponi, di cui 1.340 soltanto nella giornata di ieri, martedì 21 aprile. La percentuale dei casi è di 7,06 per cento ed è in fase discendente”, ha precisato il ministro della Salute, Vili Beroš. nelle ultime 24 ore non si registrano vittime e, quindi, il totale dei decessi rimane fermo a 48. Bella la notizia secondo la quale finora sono stati  stati dimessi 457 pazienti, 33 in più rispetto al giorno precedente, mentre a casa sono 35 le persone in più di ieri che hanno sconfitto il Covid-19. Così, dall’inizio dell’epidemia sono guariti 869 pazienti. Il ministro ha infine detto che il numero di riproduzione di base in Croazia è di 0,8. “Quindi, una persona con il coronavirus contagia una meno di una persona nell’ambiente circostante, a dimostrazione che le misure adottate stanno dando i suoi frutti”.
A proposito di misure, la task force nazionale ha annunciato che il governo domani, giovedì 23 aprile, il governo annuncerà l’allentamento, che sarà suddiviso in alcune fasi. Altri dettagli non sono stati resi noti.

 

Facebook Commenti