Croazia: 16 pazienti guariti. Božinović: «Grazie Italia»

La Clinica per le Malattie infettive del CCO di Fiume. Foto Željko Jerneić

Ore 16 di martedì 24 marzo: “Da stamattina in Croazia si contano 21 nuovi contagi. Il numero complessivo delle persone che hanno contratto il Covid-19 sono 382 (67 oggi) – ha dichiarato il ministro della Salute, Vili Beroš –. Ma la più bella notizia del giorno è che abbiamo dimesso 16 persone: 14 a Zagabria, 1 a Fiume e 1 a Varaždin“. “Le misure che abbiamo introdotto funzionano come un antibiotico e sono state prese in accordo con gli epidemiologici, a cui io credo ciecamente. Fatelo anche voi”, ha concluso Beroš
Il ringraziamento all’Italia
Il ministro dell’Interno Davor Božinović, ha voluto ringraziare l’Italia che “nonostante si trovi in una situazione molto difficile, ci ha inviato 26 tende per i terremotati di Zagabria. Si tratta di un gesto di incommensurabile valore”.
«Non ci scorderemo di chi ora approfitta dell’emergenza»
Poi il capo della task force nazionale per la lotta al coronavirus, ha reso noto che l’Ispettorato statale “sta lavorando in modo molto seriamente sia per quanto concerne la violazione dell’autoisolamento, come pure per quanto concerne l’aumento incontrollato dei prezzi”. In questo senso, Božinović ha detto che “è inaccettabile che alcuni cerchino di guadagnare in questi difficili momenti su prodotti di prima necessità. Quando finirà l’emergenza, non ci scorderemo di questi comportamenti”.

Facebook Commenti