Covid. La Slovenia guarda oltre la «fase nera»

Foto: Robert Anic/PIXSELL

Stando agli esperti dell’Istituto “Jožef Štefan”, incaricato dal governo di realizzare statistica e previsioni relative all’epidemia da coronavirus, alla fine di questa settimana si potrebbero avere le condizioni per far passare la Slovenia dall’attuale “fase nera” a quella “rossa” in base al “semaforo” del rilassamento redatto dall’Esecutivo statale. Il che significherebbe, tra l’altro, il rientro in classe degli alunni delle prime tre classi delle elementari e quello dei più piccoli nelle istituzioni prescolastiche. Ciò potrebbe avvenire però soltanto nelle Regioni con un quadro epidemiologico soddisfacente. Il ritorno a scuola per tutti gli altri allievi si potrebbe verificare verso la metà di febbraio, quadro epidemiologico permettendo.
In Slovenia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 24 decessi dovuti al Covid-19 e 1.690 nuove infezioni a fronte di 14.010 test PCR e antigenici rapidi effettuati, con un tasso di positività di rispettivamente 22,8 e 5,5 per cento.

Facebook Commenti