Covid. «In Istria la situazione è sotto controllo»

Attimi di relax per questi cittadini in una delle aree verdi di Pola

“Da un paio di giorni il numero dei nuovi casi di contagio si mantiene costante e la situazione è quindi sotto controllo. Credevo che dopo le feste pasquali i numeri sarebbero stati in crescita, in quanto, nonostante le nostre raccomandazioni e gli appelli la gente si è rilassata ulteriormente e ci sono stati maggiori contatti. Assembramenti privati, familiari sono quelli maggiormente a rischio di contagio e quindi, limitando questi, limiteremo il contagio”, ha detto Dino Kozlevac, comandante dell’Unità regionale della Protezione civile.
Lunedì 12 aprile, finite le vacanze pasquali, gli alunni e studenti sarebbero dovuti tornare a scuola. In vario modo, naturalmente, perché per molti era didattica a distanza. Ebbene, nessuno torna a scuola in presenza. Analizzata la situazione e in accordo con i fondatori delle scuole elementari e medie superiori della Regione, la task force ha deciso che sarà didattica a distanza (quindi Modello C) per tutti. Restano a casa con lezioni sospese gli alunni delle classi inferiori delle scuole elementari, che potranno seguire la didattica a distanza se le istituzioni potranno organizzarla. Le classi superiori e le medie superiori per intero (maturandi inclusi) saranno tutti non davanti alla lavagna, ma al monitor per le lezioni online.

Facebook Commenti