Coronavirus in Croazia. Sale il numero dei contagiati

Foto: Goran Kovacic/PIXSELL

In Croazia i casi di coronavirus sono dieci. A Varaždin è stato confermato il secondo contagio dal COVID19. Si tratta di un conducente di camion che il 29 febbraio è rientrato dall’Italia. In questa città situata nella parte nordoccidentale del Paese i casi sono complessivamente due. In precedenza, lo ricordiamo, un giovane che la settimana scorsa assieme a tre amici era stato a Milano, è risultato positivo. Da quando è stato confermato il contagio, il che è avvenuto una settimana fa, è in contatto con gli epidemiologi. Stando a quanto precisato da Robert Vugrin, a capo dell’Unità di crisi della Protezione civile della Regione di Varaždin, fino a martedì pomeriggio il giovane si trovava in isolamento domiciliare mentre in serata è stato trasferito nella locale Clinica per le malattie infettive. Gli altri 3 giovani al rientro da Milano hanno dovuto essere sotto il controllo dei medici e in isolamento domiciliare. Quando al loro amico le condizioni di salute sono peggiorate, tutti hanno dovuto rivolgersi al locale Centro clinico-ospedaliero dove sono stati sottoposti al test del COVID-19 e soltanto uno è risultato positivo. Attualmente il Servizio epidemiologico della Regione di Varaždin sta verificando i contatti dei quattro giovani. Sotto osservazione dei medici si trovano due membri della famiglia del giovane contagiato. Fiume e Zagabria In Croazia la città con il maggior numero di persone affette dal COVID-19 è Fiume con 5 casi. Sono tutti appartenenti ad una famiglia allargata. Il primo ad essere rimasto contagiato è stato un uomo tra i 50 e i 60 anni che al rientro da Parma dove lavora ha accusato i primi sintomi della malattia. Gli altri pazienti a Fiume sono sua moglie e il fratello di quest’ultima come pure la figlia del paziente 1 e di suo cognato. Secondo posto per Zagabria con 3 pazienti: due gemelli di 26 anni e la fidanzata di uno dei due. Il paziente zero in Croazia si era avuto nella capitale croata. Infatti, uno dei gemelli aveva soggiornato a Milano dove aveva assistito alla partita di calcio valida per la Champions league tra Atalanta e Valencia. Tutte le persone affette da coronavirus in Croazia stanno bene.

Facebook Commenti