Confini riaperti. Invasione slovena in Croazia

Il confine croato-sloveno di Bregana, vicino Zagabria

Come era stato preannunciato, questo pomeriggio, venerdì 15 maggio, i valichi di confine tra Slovenia e Croazia sono stati letteralemnte presi d’assalto dai cittadini sloveni che dispongono di case vacanze sul territorio croato, ma anche da semplici turisti. Lo dimostrano anche le webcamere poste alla fromntiera tra i due Paesi. Lunghe code al valico di Rupa, a una trentina di chilometri a nord-ovest di fiume, da dove gli sloveni raggiungono il Quarnero, come pure a Bregana, a una trentina di chilometri a nord di Zagabria.
Scene da estate pre-pandemia.

Lunghe code al valico di Rupa, da dove gli sloveni raggiungono soprattutto il Quarnero

C’è da chiedersi se nei prossimi giorni assisteremo a nuovi focolai di coronavirus o se tutto filerà liscio? Un importante banco di prova per capire se la la stagione turistica potrà decollare o se sarà bloccata sul nascere.

Facebook Commenti