Confini croati aperti per i cittadini di 10 Paesi. Ecco quali sono

Il confine croato-sloveno di Plovania sul territorio istriano. Foto Dusko Marusic /PIXSELL

Slovenia, Ungheria, Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia e Germania. Sono questi i dieci Paesi per i quali la Croazia apre i confini. Lo ha deciso il governo nel corso della sessione odierna.
“In questi Paesi la situazione epidemiologica è simile o uguale alla nostra e perciò abbiamo valutato che possiamo aprire le frontiere per i loro cittadini”, ha dichiarato il premier Andrej Plenković. “Con il passare delle settimane, credo che questa lista di Paesi potrà essere allargata”, ha aggiunto il primo ministro.
I cittadini di questi 10 Paesi, all’ingresso in Croazia dovranno informare le autorità sul luogo di destinazione, lasciare il numero di telefonino e l’indirizzo di posta elettronica a cui sarà possibile contattarli in caso di necessità. Zagabria, inoltre, invita tutti coloro che decideranno di entrare nel Paese di inviare i propri dati sul sito entercroatia.mup.hr, che è entrato in funzione proprio oggi, giovedì 28 maggio, e sul quale esistono i moduli in lingua croata e inglese. “Tra qualche giorno sarà possibile compilare i moduli in questione anche in altre lingue – ha spiegato il ministro dell’Interno, Davor Božinović -. Inoltre, sul sito si trovano tutte le misure epidemiologiche che gli stranieri devono rispettare in Croazia”.

Facebook Commenti